CDR Italia - Radiatori, scambiatori di calore e FAP 1

SMALTIMENTO FILTRO ANTIPARTICOLATO / FAP

I rifiuti prodotti all’interno di un’officina meccanica sono rifiuti speciali (serbatoi, radiatori, catalizzatori, filtri antiparticolato – FAP, ecc)

e non sono assimilabili ai rifiuti urbani che produciamo nelle nostre case.

I rifiuti prodotti sono sostanze inquinanti e spesso tossiche per l’ambiente e per l’uomo.

I rifiuti speciali, secondo il Decreto legislativo n. 152 del 3 Aprile 2006, devono essere affidati a società di trasporto iscritte all’Albo Gestori Ambientali affinché conferiscano i rifiuti in centri di smaltimento autorizzati.

È obbligatorio, perché previsto dalla legge, rendere tracciabili i rifiuti speciali compilando appositi documenti:

  • il formulario di identificazione del rifiuto per il trasporto e lo smaltimento.
  • Il registro di carico-scarico
  • il MUD (Modello unico di dichiarazione ambientale).

Il titolare dell’attività ha l’obbligo di redigere i documenti inerenti alla tracciabilità, conservazione e smaltimenti dei rifiuti.

La raccolta, il confezionamento, il trasporto e lo smaltimento di questa tipologia di rifiuti devono avvenire secondo precise regole ed effettuati rispettando l’ambiente.

In base alla pericolosità del rifiuto, il titolare dell’officina meccanica o carrozzeria è obbligato a classificare i rifiuti prodotti e raccoglierli in adeguati contenitori.

Nel caso in cui vengano riscontrate violazioni che riguardano l’abbandono dei rifiuti speciali o l’assenza dei documenti obbligatori la legge prevede pesanti sanzioni.

CDR ITALIA offre il servizio di gestione dei tuoi rifiuti speciali (serbatoi, radiatori, catalizzatori, filtri antiparticolato – FAP) e successivo smaltimento tramite aziende autorizzate.

Per maggiori informazioni non esitare a contattarci: +39 0574 1940369

Call Now ButtonChiama ora!